netpcsolutionMarketing Fattoria delle Torri al Da Vinci di Eataly per raccontare la Sicilia

Dopo i lusinghieri riscontri derivanti dall’esperienza di Expo Milano 2015, una nuova, prestigiosa occasione per rappresentare l’universo gastronomico siciliano si profila al vicino orizzonte per il Maestro Peppe Barone, patron del celebre ristorante Fattoria delle Torri di Modica, fucina da cui sono usciti alcuni dei più rinomati chef del panorama della ristorazione siciliana.

Oscar Farinetti ha progettato cambiamenti importanti nella ristorazione di Eataly, introducendo, per il ristorante Da Vinci affidato allo chef Enrico Panero, la formula di un “Temporary Restaurant” a carattere regionale: ogni mese, una regione porterà a Firenze il proprio patrimonio culinario.

A Peppe Barone, e al suo qualificato staff, è stato affidato per il mese di maggio il compito di tessere la narrazione della gastronomia siciliana. Per il Maestro, dall’invito di Farinetti scaturiscono una nuova sfida e un’opportunità preziosa: “Far parte del grande team di Eataly – sottolinea lo chef – è un onore ed al contempo un’aspirazione, quella di portare la didattica gastronomica della mia terra sotto i riflettori di un parterre più ampio, non solo con la mia cucina, ma anche con prodotti ed aziende di una Sicilia eccellente ed operosa”.

Tra le eccellenze siciliana che giungeranno in Toscana, rientrano i Presìdi Slow Food , il fagiolo cosaruciaru di Scicli e la fava cottoia di Modica, delle aziende di Giovanni Parisi e di Salvatore Cassarino; la ricotta vaccina ed il Ragusano Dop dell’azienda Ragusa Latte, i salumi de Il Chiaramontano, le primizie ortofrutticole dell’azienda Costa dei Sapori di Scicli, il pastificio Rendo di Modica, il cannolificio Algieri ed il Caffè Sicilia di Ragusa.

Le birre del birrificio Rocca dei Conti affiancheranno la carta gourmet del temporary restaurant. Tra le aziende vinicole parteciperanno Feudo Ramaddini, con le etichette Patrono e Nassa, Murgo con il suo Brut ed il bianco dell’Etna, Judeka con i suoi Blandine ed il Cerasuolo di Vittoria Docg, Riofavara con il suo Spaccaforno ed il Marzaiolo, ed infine l’azienda Poggio di Bortolone con il suo Pigi ed il Frappato.

I piatti eseguiti al Da Vinci saranno completati ed arricchiti con olio dei Monti Iblei , Mastri di San Basilio, dell’azienda di Salvatore Padova di Ispica.

Appuntamenti con laboratori del gusto, show cooking, cookingclass, firmati dal Maestro Barone, completeranno la proposta di questa Sicilia in trasferta.